NEWS

Questo servizio è offerto da Papertel

Rocca: nella transizione energetica l’Europa eviti il rischio ideologia

L’Europa deve continuare a ridurre le emissioni ma senza distruggere l’industria, anche perché è responsabile solo del 7% delle emissioni scaldaclima. Lo ha detto Gianfelice Rocca, presidente del gruppo Techint, durante la conversazione “Transizione energetica e sostenibilità: il rischio guerra fredda” con la giornalista Maria Latella durante il Festival dell’Economia di Trento. «L’industria europea dovrà operare in posizione svantaggiata rispetto alla Cina con costi dell’energia più alti, e intanto la Cina sta facendo la transizione energetica ed ecologica usando carbone e investendo su un piano di trenta centrali nucleari».

L’Europa deve continuare a ridurre le emissioni ma senza distruggere l’industria, anche perché è responsabile solo del 7% delle emissioni scaldaclima. Lo ha detto Gianfelice Rocca, presidente del gruppo Techint, durante la conversazione “Transizione energetica e sostenibilità: il rischio guerra fredda” con la giornalista Maria Latella durante il Festival dell’Economia di Trento. «L’industria europea dovrà operare in posizione svantaggiata rispetto alla Cina con costi dell’energia più alti, e intanto la Cina sta facendo la transizione energetica ed ecologica usando carbone e investendo su un piano di trenta centrali nucleari».

Consulta l'articolo completo a questo indirizzo

https://www.ilsole24ore.com/art/rocca-transizione-energetica-l-europa-eviti-rischio-ideologia-AEWCUXdB

Per aprire una discussione in un gruppo devi essere registrato. Se sei già registrato accedi e apri una nuova discussione.
Accedi Iscriviti